SCRUM in pillole #1

Scrum in pillole #1

Per celebrare al meglio la pubblicazione di tutti i corsi ed esami Scrum di SCRUMstudy in Italiano, abbiamo pensato che possa essere utile pubblicare a puntate le informazioni fondamentali del framework Scrum tratte dalle traduzioni ufficiali in Italiano della Guida SBOK® e delle altre risorse di studio(1), curate proprio da PME per conto di VMEdu Inc. Partiamo con le informazioni generali per capire prima di tutto la struttura di Scrum.

Che cos’è Scrum?
Scrum è una delle più popolari metodologie Agile. Si tratta di un framework adattivo, iterativo, veloce, flessibile ed efficace, volto alla realizzazione di un valore significativo in tempi rapidi e per tutta la durata del progetto. Scrum assicura la trasparenza delle comunicazioni e crea un ambiente di responsabilità collettiva e di continuo progresso. Un punto di forza chiave di Scrum risiede nell’uso di team interfunzionali, auto-organizzati e investiti di potere, che dividono il proprio lavoro in cicli brevi e concentrati, chiamati Sprint. Ogni Sprint inizia con uno Sprint Planning Meeting, durante il quale, ai fini della inclusione nello Sprint, si prendono in considerazione le User Story che hanno la priorità più alta. Uno Sprint dura in genere da una a sei settimane, durante le quali lo Scrum Team lavora alla creazione di Deliverable o di incrementi di prodotto potenzialmente consegnabili. Durante lo Sprint vengono condotti i Daily Standup Meeting, riunioni brevi e molto focalizzate nel corso delle quali i membri del team discutono lo stato di avanzamento giornaliero. Verso la fine dello Sprint, si tiene uno Sprint Review Meeting, nel corso del quale viene fornita una dimostrazione dei Deliverable al Product Owner e agli stakeholder appropriati. Il Product Owner accetta i Deliverable solo se soddisfano i Criteri di Accettazione predefiniti. Il ciclo dello Sprint termina con un Retrospect Sprint Meeting, nel quale il team discute i modi per migliorare i processi e le prestazioni in vista dello Sprint successivo.

Come nasce il termine Scrum?
A metà degli anni ’80, Hirotaka Takeuchi e Ikujiro Nonaka definirono una strategia di sviluppo del prodotto flessibile ed omnicomprensiva nella quale il team di sviluppo lavora come un’unità per raggiungere un obiettivo comune. Essi descrissero un approccio innovativo allo sviluppo del prodotto, che chiamarono approccio olistico o “del rugby”, “nel quale un team prova a coprire la distanza come un’unità, passando la palla “indietro e avanti”. Secondo Takeuchi e Nonaka lo sviluppo del prodotto non doveva essere come una staffetta in sequenza, ma doveva essere piuttosto analogo al gioco del rugby nel quale il team lavora insieme, passando la palla indietro e avanti mentre avanza sul campo come un’unità. Da qui il concetto di una “Mischia” (“Scrum”) proprio del rugby (in cui si forma un gruppo di giocatori per far ripartire il gioco).

Perché utilizzare Scrum?
Sono stati individuati ben sedici benefici ottenibili dall’utilizzo di Scrum nei progetti: Adattabilità, Trasparenza, Feedback continuo, Miglioramento continuo, Consegna continua di Valore, Ritmo sostenibile, Consegna Anticipata di Valore, Processo di sviluppo efficiente, Motivazione, Risoluzione dei Problemi più Veloce, Deliverable efficaci, Centralità del Cliente, Ambiente di alta fiducia, Responsabilità collettiva, Velocità elevata, Ambiente innovativo.

Scrum è adatto per tutti i tipi di progetto? Come è strutturato Scrum?
A queste domande daremo risposta nella prossima puntata di Scrum in pillole. Continuate a seguirci!

Lo Staff di PME

(1)I contenuti di questo articolo sono tratti dalla traduzione ufficiale in Italiano della Guida SBOK e di altri contenuti didattici, curata da PME per conto di VMEdu Inc.
Project Management Europa S.r.l. è Authorized Training Partner di VMEdu e SCRUMstudy
SCRUMstudy, SFC, SDC, SMC, SPOC, SSMC, SSPOC, ESMC, SAMC, SBOK sono marchi registrati diVMedu Inc.
L’immagine dell’articolo è utilizzata su concessione di VMEdu Inc., che ne è la proprietaria.
Se vuoi maggiori informazioni su tutti i nostri corsi Scrum, disponibili ora anche in Italiano e sulle offerte attualmente disponibili Clicca qui.

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*