Il Controllo Empirico di Processo come cardine del processo decisionale in Scrum

Il Controllo Empirico di Processo come cardine del processo decisionale in Scrum

 

trasparenza1Il controllo empirico di processo rappresenta il primo dei sette principi che governano Scrum, ai quali è obbligatorio conformarsi se si intende applicare il framework in maniera appropriata. In altre parole, mentre gli aspetti e i processi di Scrum possono essere modificati per soddisfare i requisiti del progetto o dell’organizzazione che ne fa uso, i principi non sono negoziabili.
Ma cosa significa e in cosa consiste il principio del Controllo Empirico di Processo?
Il controllo empirico di processo fa affidamento sulle tre idee principali di trasparenza, ispezione e adattamento.
La trasparenza permette a chiunque di osservare tutti i risvolti di un qualunque processo Scrum. Questo promuove un flusso facile e trasparente di informazioni in tutta l’organizzazione e crea una cultura di lavoro aperto. La trasparenza si realizza attraverso:
• Una Dichiarazione della Vision del Progetto che può essere visionata da tutti gli stakeholder e dallo Scrum Team;
• Un Prioritized Product Backlog “aperto” contenente le User Story messe in ordine di priorità che possono essere esaminate da chiunque vi abbia interesse, sia esso interno o esterno allo Scrum Team;
• Una Schedulazione del Piano dei Rilasci che può coordinare il lavoro di molteplici Scrum Team;
• Una chiara visibilità dello stato di avanzamento del lavoro del team grazie all’uso di una Scrumboard, di un Burndown Chart e di altri radiatori delle informazioni (information radiators);
• I Daily Standup Meeting, nei quali tutti i membri del team riferiscono cosa hanno fatto il giorno precedente, cosa pianificano di fare oggi ed eventuali problemi che gli impediscono di completare le attività dello Sprint in corso;
• Gli Sprint Review Meeting, nel corso dei quali lo Scrum Team illustra al Product Owner e agli Stakeholder i Deliverable dello Sprint potenzialmente consegnabili.
L’ispezione si realizza per mezzo dell’utilizzo di una comune Scrumboard e di altri radiatori delle informazioni (che mostrano lo stato di avanzamento dello Scrum Team nel completamento delle attività dello Sprint in corso), della raccolta di feedback dal cliente e da altri stakeholder e della approvazione dei Deliverable da parte del Product Owner e del Cliente.
L’adattamento è una conseguenza della trasparenza e dell’ispezione: lo Scrum Core Team e gli Stakeholder apprendono per mezzo della trasparenza e dell’ispezione e poi si adattano apportando miglioramenti al lavoro che stanno facendo (rimuovendo eventuali impedimenti, identificando continuamente nuovi potenziali rischi, stabilendo i miglioramenti fattibili concordati e ricercando costantemente opportunità di miglioramento dei processi e di riduzione delle inefficienze…).
In sostanza l’applicazione del principio del Controllo Empirico di Processo fa sì che le decisioni vengano prese sulla base dell’osservazione e della sperimentazione piuttosto che su una dettagliata pianificazione anticipata. A ben vedere, però, questa caratteristica non si pone in contrasto radicale con la necessità di una pianificazione generale di alto livello (che rimane garantita, a nostro giudizio, dalla dichiarazione della Vision del progetto), andando piuttosto ad incidere sulla delivery del progetto, più snella ed efficiente e quindi di maggiore successo.

Non conosci ancora Scrum e vuoi saperne di più? Clicca qui.
Vuoi iniziare a familiarizzare con Scrum seguendo gratuitamente un corso online che ti consentirà di conseguire sempre gratuitamente la certificazione base (SFC™) e di acquisire anche 10 PDU (professional development units) valide per il mantenimento della certificazione PMP®  di PMI® ? Clicca qui.
Vuoi conoscere la nostra offerta formativa completa di corsi SCRUM e Agile on line, in aula e nella nuovissima modalità virtual classroom? Clicca qui.
PME fornisce inoltre servizi di consulenza orientati all’obiettivo e a costi realmente sostenibili a supporto dei progetti di cambiamento aziendale, promuovendo l’implementazione di una metodologia ibrida di Project Management, tradizionale nella pianificazione e agile nella delivery. Se desideri avere ulteriori informazioni scarica la nostra brochure oppure contattaci

Lo Staff di PME

Scrumstudy Authorized Training Partner

Project Management Europa S.r.l. è Authorized Training Partner di VMEdu e SCRUMstudy
Scrumstudy, SFC, SDC, SMC, SPOC, AEC, SBOK sono marchi registrati (TM) di  VMedu Inc.
I contenuti del nostro blog, salvo esplicita diversa indicazione con citazione della fonte, sono tutti originali e provengono dal bagaglio di conoscenze, competenze ed esperienze del nostro gruppo di lavoro.

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*